sabato, giugno 09, 2007

L'essere donna


Dicesti di disegnare nuvole a metà

cospargersi di sole

prima del mattino

e ingoiarsi la lingua

di cenere battuta.

L'ho fatto

ho perseguitato

l'agonia di sabbia dorata.

L'ho bevuta

l'inconcepibile macchia

dell'essere donna.

Ho digiunato

all'alba di silenzi infantili

di spettri andati a male

di macchie e macchie.

Macchie.

Ho respirato

unghie sporche

e macerate di macchie e macchie.

Macchie e col sorriso in volto

col rosso sul bianco

accarezzandomi ancora dicesti :

“ Ecco...l'essere donna "

Nessun commento:

Posta un commento

Thank you so much...I love your comments.
Have a wonderful day.
by giorno26 ღ