sabato, giugno 09, 2007

Per chi ancora non lo sapesse....

Dorothy ha guadagnato 3.000 $ ieri sera : un suo quadro realizzato in pochi secondi è andato all'asta altrettanto velocemente. E stamani Donatella, dal pc del negozio di mobili, sorride : che fantastica idea inventarsi un "avatar" ( la rappresentazione grafica di sè ) artista...magari quei 3.000 $ li riuscirà a convertirli dav'vero in Euro !

Dorothy e Donatella sono la stessa persona. O meglio : Donatella esiste sul serio, Dorothy è il suo avatar, cioè la sua identità in Second life. Dove proprio ieri sera ha incontrato un bel tipo di nome Simon che vuole farle vedereil suo ultimo video : ci sarà da fidarsi ?

Perchè l'unico vero passaporto è l'immaginazione, la fantasia : a patto di farne buon uso.

Il nome Second life in inglese significa " seconda vita " ed è un mondo parallelo e virtuale, una comunità tridimensionale che ha oltre 6 milioni di abitanti...ops di giocatori-utenti in tutto il mondo. Non a caso i giocatori di Sl, secondo il vocabolario creato dalla società americana Linden Lab, che l'ha lanciato nel 2003, si chiamano residenti e trovano nel sistema tutti gli strumenti per costruire il loro mondo virtuale con sempre maggiori dettagli, dalle fisionomie dei personaggi agli scenari in cui questi si muovono.

Anche in Sl tutto ha un costo : ma arricchirsi è molto facile ( o almeno così dicono i più accaniti frequentatori ). Infatti ogni creazione nel mondo parallelo ( oggetti, canzoni, opere d'arte, scritti ) godono dei diritti d'autore; è vero che su quel mondo che stà dietro allo schermo del vostro pc si paga in una strana moneta, il Linden Dollar ( sempre dal nome del suo creatore ); ma nulla esclude che i giocatori, ops i redidenti possano convertire i soldini finti ( come nel vecchio Monopoli ) in moneta sonante.

Gran bel posto, Sl: ci si muove volando o con il teletrasporto, ci si disegna come si vorrebbe essere: per frequentare spiagge e castelli medievali, villaggi del Far West e stazioni spaziali, oltre città ipertecnologiche e luoghi di vacanza da sogno.

Un video-gioco in pratica ?

Si, ma le figure che si muovono sullo schermo ( e che noi possiamo far muovere ) sono una rappresentazione di chi gioca ; e quindi gli incontri tra i personaggi all'interno di Sl sono in realtà, incontri tra esseri umani. Molti tra loro sono informatici o programmatori in 3D che dav'vero "vendono" le idee che hanno sviluppato via internet; ma in genere il mondo virtuale è un posto dove chiacchierare, incontrarsi, lanciare messaggi, condividere musica e video, idee e progetti.

Regole fontamentali : essere maggiorenni e accettare le " leggi " del mondo parallelo, dove ci si iscrive gratuitamente. Ma si incomincia a pagare se si vuole costruire qualcosa : perchè lo si può fare solo comperandosi delle aree di terreno.

Insomma anche nel mondo virtuale con il portafogli vuoto si fà ben poco....

Nessun commento:

Posta un commento

Thank you so much...I love your comments.
Have a wonderful day.
by giorno26 ღ