giovedì, aprile 26, 2007

....non siamo soli....


Scienza/ Scoperto nuovo pianeta abitabile a 20 anni luce dalla Terra
Mercoledí 25.04.2007 09:00


E' stato scoperto per la prima volta un pianeta paragonabile alla Terra sia come dimensioni che come temperatura, a soli 20 anni luce da noi nella costellazione della Bilancia.
Per distanza dalla sua stella e per le sue dimensioni il pianeta potrebbe essere abitabile.
La scoperta è stata effettuata da scienziati dell'Osservatorio di Ginevra e di Lisbona e dell'Università di Grenoble e dell'Istituto di astrofisica di Parigi, grazie al telescopio da 3,6 metri di diametro dello European Southern Observatory di La Silla (Cile) e allo spettrografo Harps (High Accuracy Radial Velocity for Planetary Searcher), lo strumento più preciso e accurato per la ricerca di pianeti extrasolari.
Il nuovo pianeta ha un raggio pari a 1,5 volte quello della Terra, e una massa 5 volte superiore. La distanza dalla sua stella, chiamata Gliese 581, è invece 14 volte inferiore alla distanza Terra-Sole, e la durata di un'orbita è di 13 giorni.
Gliese 581 appartiene alla categoria delle 'nane rosse': ha una massa pari a un terzo di quella del Sole, una luminosita' 50 volte inferiore ed è molto meno calda: queste caratteristiche fanno sì che il pianeta si trovi nella cosiddetta "zona abitabile", quella cioè in cui la temperatura permette la presenza di acqua allo stato liquido.
"Secondo le nostre stime la temperatura media di questo pianeta e' fra 0 e 40 gradi Celsius, e quindi l'acqua si troverebbe allo stato liquido. In base ai nostri modelli dovrebbe essere o un pianeta roccioso come la Terra, oppure interamente ricoperto da oceani", spiega Stephane Udry, dell'Osservatorio di Ginevra, che ha guidato la ricerca.
"L'acqua liquida è essenziale per la vita come la conosciamo: per la sua temperatura e la sua relativa vicinanza questo pianeta sarà probabilmente una meta importantissima per le future missioni spaziali alla ricerca di forme vita extraterrestre", aggiunge Xavier Delfosse, dell'Universita' di Grenoble.
Il nuovo pianeta fa parte di un sistema planetario: due anni fa lo stesso gruppo di astronomi aveva scoperto intorno a Gliese 581 un altro pianeta, con una massa di circa 15 volte quella terrestre, simile quindi a Nettuno.
Inoltre, ci sarebbero forti indizi della presenza di un terzo pianeta, con una massa pari a 8 volte quella terrestre.
"Se un pianeta roccioso si trova nella zona abitabile è una grande scoperta, che andrà investigata ulteriormente", commenta Simona Di Pippo, responsabile dell'osservazione dell'Universo dell'Agenzia spaziale italiana. "Lo studio di questi sistemi planetari è importante anche per capire meglio come si è formato il nostro sistema solare", conclude Di Pippo.

Nessun commento:

Posta un commento

Thank you so much...I love your comments.
Have a wonderful day.
by giorno26 ღ