giovedì, maggio 15, 2008

La mia antica "Ju "



Qualcuno mi ha detto : " non ti riconosco più ".
Beh, mi sa che non sono più io.-
Ho perso la capacità di vivere i momenti.-
Impedisco perfino l'accesso alle ampie zone di memoria, isole felici, ricordi, nel timore di smarrire la fede.-
Testarda ho piazzato un chiodo sull'ago della bussola perchè indichi la mia direzione.-
Una direzione che vede solo il mio istinto.-
Forte l'istinto.-
Dogma.-
Nega la realtà più cruda.-
Frantuma la razionalità.-
Hai voglia a sbattere contro gli iceberg, c'è l'isola tropicale appena oltre l'orizzonte.-
Che neppure il più pazzo dei navigatori si infilerebbe in quella sequenza di gorghi con l'idea di attraversarli indenne e fiondarsi nella tempesta che già vede oltre.-
Ma cantano le sirene con la loro voce irresistibile e spuntano arcobaleni con tutte le sfumature di colore che mai penseresti di trovare insieme in una ideale armonia che è il tuo ideale di armonia.-
Governano i sensi, ti portano, attraversano i gorghi, ti infilano nella tempesta e promettono di attraversarla e di attraversarne altre cento.-
I sensi, i padroni dela tua vita.
Spegnerli, utopia.
Sono loro a spegnerti.-
Mi accompagna solitaria una balena.-
Non so dove vada e quando si fermerà.-
Sembra triste.-
Una volta, nel vento, ho creduto di sentirla parlare.-
Mi pare abbia detto : "vado a cancellare un rimpianto, se sono ancora in tempo ".
Osserva la mia follia, un paio di volte ha già salvato la nave, non le ha cambiato direzione.

Nessun commento:

Posta un commento

Thank you so much...I love your comments.
Have a wonderful day.
by giorno26 ღ