giovedì, agosto 16, 2007

....da " Il Vangelo di Arques di Maria Maddalena "...


..In molti mi hanno parlato di quest'uomo chiamato Paolo .-
Egli ha causato parecchio scompiglio fra gli eletti e alcuni hanno addirittura affrontato un lungo viaggio da Roma o da Efeso per consultarmi in merito alle sue parole.-
Non spetta a me giudicare, né sono in grado di dire cosa ci fosse nella sua anima, perché non l'ho mai incontrato di persona e non l'ho mai guardato negli occhi.-
Ma posso dire con certezza che questo Paolo non conosceva Easa ( Gesù ) e che la cosa che più mi addolora è il fatto che volesse parlare a nome suo e di tutti gli insegnamenti di luce e di bontà che costituiscono La Via.-
C'erano molte cose di quest'uomo che ritenevo pericolose.-
Un tempo era alleato dei più accaniti seguaci di Giovanni, tutti uomini che disprezzavano Easa e che si opponevano agli insegnamenti della Via.-
Mi è stato detto che una volta Paolo era conosciuto come Saulo di Tarso e che perseguitava gli eletti.-
Egli era rimasto a guardare mentre un giovane seguace di Easa, un ragazzo di nome Stefano, che aveva il cuore pieno di amore, veniva lapidato.-
Alcuni dicono che sia stato proprio lui a incoraggiare la lapidazione.-
Quel ragazzo fù il primo a morire dopo Easa a causa della sua fede nella Via.-
Ma non è stato l'unico.-
Per colpa di uomini come Saulo di Tarso.-
Bisognava guardarsi bene da lui.-
.....Coloro che mi fornirono notizie su Paolo dissero che parlava apertamente contro il ruolo delle donne all'interno della Via.-
Questa è la prova schiacciante che quest'uomo non poteva conoscere la verità sugli insegnamenti e sulla natura di Easa.-
L'enorme rispetto che Easa nutriva per le donne è noto a tutti gli eletti ed io nè sono la prova.-
Nessuno può cambiare questo fatto, anche se mi hanno cancellata del tutto dalla storia.-
Mi dissero che questo Paolo venerava più il modo in cui Easa era morto che le parole che predicava.-
La cosa mi rattrista, perchè è un grande fraintendimento.-
Quest'uomo di nome Paolo fù prigioniero di Nerone a lungo.-
Mi è stato riferito che scrisse molte lettere ai suoi fedeli, dando loro insegnamenti che spacciava per quelli di Easa.-
Ma quelli che vennero da me dissero che non aveva il diritto di parlare della Via, perchè i suoi insegnamenti non corrisppondevano al nostro cammino.-
Piango per tutti gli uomini che sono stati torturati ed uccisi durante l'oscuro regno di Nerone.-
Eppure sono piena di paura.-
Temo che quest'uomo chiamato Paolo verrà visto come un grande martire della Via e che molti crederanno che i suoi falsi insegnamenti siano quelli di Easa.-
Non lo sono.-

Il libro dei Discepoli

Nessun commento:

Posta un commento

Thank you so much...I love your comments.
Have a wonderful day.
by giorno26 ღ