sabato, gennaio 17, 2009

Faber...



Fabrizio Cristiano De André

Genova, 18 febbraio 1940 – Milano, 11 gennaio 1999

Fabrizio De André è stato il più grande cantautore e poeta italiano di tutti i tempi.
Nelle sue opere ha cantato prevalentemente storie di emarginati, ribelli, prostitute e persone spesso ai margini della società.

I suoi testi sono considerati dei veri e propri componimenti poetici e, come tali, inseriti in molte antologie scolastiche di letteratura.
Nei suoi quarant'anni di attività musicale " Faber ", soprannome datogli dall'amico d'infanzia Paolo Villaggio, produsse 15 album, un numero relativamente modesto, determinato unicamente dalla grande attenzione dell'autore alla qualità delle sue opere.

" chi sarà a raccontare, chi sarà, sarà chi rimane, io seguirò questo migrare, seguirò questa corrente di ali "


E seguendo questa corrente d' ali ci portiamo appresso le sue meravigliose storie.

Sappiamo che Fabrizio ci ha lasciato ben più di una " goccia di splendore ", ci ripetiamo ancora una volta che " è stato meglio lasciarci che non esserci mai incontrati " e ci piace immaginarcelo in un lontano " vortice di polvere " a suonare, cantare, scrivere e a sfiorare il cielo " con il suo dito più corto ".







Nessun commento:

Posta un commento

Thank you so much...I love your comments.
Have a wonderful day.
by giorno26 ღ