domenica, novembre 29, 2009

Alcuni " vecchi " ricordi di viaggio... :-))

“Kimi ga yo wa, Chiyo ni yochiyo ni, Sazareshi no I wao to narite, Kake no musu made...”


Anni fà ( secoli ) scelsi come meta di viaggio insieme a delle mie amiche, il Giappone 日本/日本国.
Naturalmente ritornai a casa tutta frastornata per il fuso orario ( UTC +9 ) e anche per quello che avevo visto.
Il primo impatto fù negli hotel, la tavoletta del wc è super riscaldata !
Una figata pazzesca, nelle giornate fredde è veramente il massimo poter posare il sedere su qualcosa di caldo !
A Tokyo ( 12.942.366 abitanti nel 2009 ), la mia camera era al piano n° 26... ogni volta che sono obbligata a dover prendere un ascensore in pratica ( soffro di claustrofobia ) vado in panico, immaginatevi il mio enorme piacere ogni volta che andavo sù e giù !
Gli hotel giapponesi poi, vengono concepiti con centomila pulsanti e pulsantini... sicuramente io nel mio hotel, nè devo aver schiacciato uno di troppo e il risultato fù che non mi pulirono la camera per ben 3 giorni !
Al ristorante poi, non andò meglio... il primo giorno andai a pranzo con le mie amiche, e appena ci fummo sedute arrivò velocemente una cameriera con dei piccoli antipasti ( secondo noi ) e siccome eravamo affamate e gasate per essere in Giappone, mangiammo tutto, ma proprio tutto in meno di un secondo anche se non ci piaceva...
Poco dopo tornò la cameriera e nel vedere che avevamo mangiato tutto, si incazzò talmente tanto puntandoci il dito e rivolgendosi a gli altri clienti giapponesi... noi naturalmente non capivamo nulla di quanto ci stesse dicendo...
... insomma, per farla breve, ci spiegarono poi in seguito che la cameriera aveva portato del cibo crudo affinchè scegliessimo cosa mangiare.
Morale della favola : avevamo mangiato tutto il loro campionario.
Il cibo che ricordo che mi piacque fù il Omu raisu ( オム・ライス ) fatto con riso al pomodoro e arrotolato intorno ad una frittatina.
Il Giappone ( 377.872 km² di superficie ) è molto efficiente e tutto funziona alla perfezione... dimenticai la mia macchina fotografica a Tokyo nel partire per Nagoya, e all'arrivo nel nuovo hotel, trovai in camera una bellissima scatola con dentro la mia macchina fotografica proveniente da Tokyo ( in Italia, quando mai ? ) che mi aveva preceduto, con un biglietto di saluto.
Tutti i giapponesi con cui si ha a che fare, ti salutano con un inchino e se poi ti urtano inavvertitamente gli inchini si moltiplicano... ritornai a casa con un gran mal di schiena a furia di rispondere a tutti i saluti.

Curiosità sul Giappone :

E' l'unico impero rimasto al mondo. Negli anni successivi alla seconda Guerra Mondiale v'erano anche lo Scià in Iran, l'imperatore d'Etiopia, Hailè Selassiè e, più recentemente, quello dell'Impero Centrafricano, il despota Bokassa. L'imperatore giapponese, chiamato anche Mikado o Tenno, ha un potere solo formale, ma è molto rispettato, onorato e amato dai suoi sudditi. Il cerimoniale che lo circonda è rigidissimo e solenne, ancor più di quello di cui è oggetto il sovrano Pontefice di Roma.

Nessun commento:

Posta un commento

Thank you so much...I love your comments.
Have a wonderful day.
by giorno26 ღ