sabato, ottobre 10, 2009

Poesia dell'esperienza...



Insensibile e lenta come sono, il passo degli anni - scandito con il ritmo del desiderio, a volte sublime, molto più spesso atroce - mi ha insegnato poche cose:
  1. che il piacere, ce bourreau sans merci, và cercato ed il dolore, invece, viene sempre da solo;
  2. che l'asceta ritrova lo sregolato giusto alla soglia di un mal di denti;
  3. che mai l'errore diventa lezione, anzi vuole attorcigliarsi su sé stesso;

Di cose importanti invece solo una:
  1. preferire sempre il pentimento al rimorso.

Nessun commento:

Posta un commento

Thank you so much...I love your comments.
Have a wonderful day.
by giorno26 ღ