venerdì, maggio 07, 2010

Google si rifà il Search...

" Il web è un'entità in continuo cambiamento, si evolve e si rinnova "
  Marissa Mayer - vicepresidente di Google

Google da ieri ha aggiornato le proprie pagine dei risultati e il nuovo design non è passato certo inosservato.
Le modifiche non interessano solamente la grafica, ma anche la distribuzione dei contenuti: la colonna a sinistra è stata rivista per offrire una suddivisione più chiara dei risultati e un sistema più semplice per filtrare i link forniti dal motore di ricerca.
La piccola colonna alla sinistra dell’elenco dei risultati era stata introdotta lo scorso maggio 2009, ma ora è sensibilmente cambiata.
Una serie di icone consente di riconoscere più facilmente le voci per accedere a un solo tipo di risultati come " Video " - " Immagini " - " Mappe " - " Notizie " - " Libri " - " Blog ".
Il menu è a scomparsa e si adatta a seconda delle ricerche effettuate.
Se la chiave di ricerca è, per esempio, Promessi Sposi, il sistema mette in evidenza le voci " Libri " e " Immagini ", mentre se si cercano i Muppets i video la fanno da padrone.
Nella parte inferiore, la colonna collocata a sinistra offre una serie di filtri, disponibili già da tempo, per affinare i risultati delle ricerche.
Il sistema permette di ottenere le sole pagine in una determinata lingua, ordinare i risultati in una scala temporale che può comprendere le ultime 24 ore o un intervallo specifico di date, cambiare la visualizzazione dei risultati comprendendo le immagini presenti sulle pagine indicate da Google.
Ma il numero dei risultati ?
C’è ancora, per i fissati delle statistiche, ma è meno in evidenza rispetto a prima.
La segnalazione del numero dei risultati disponibili e della velocità nel completare la richiesta da parte di Google si trova sotto la casella di ricerca, non è più in grassetto e ha un corpo carattere ridotto.
Le modifiche interessano anche la grafica del logo di Google e i tasti per compiere le ricerche.
La nuova versione del marchio, già utilizzata da qualche mese nella versione inglese del motore di ricerca, è stata realizzata con colori maggiormente omogenei e risulta più chiara anche in piccolo.
La classica ombra alle spalle dei caratteri della scritta Google è stata ridotta e avvicinata.
Si poteva fare meglio ?
Forse sì, almeno a giudicare dalle lamentele di alcuni utenti che fanno fatica ad abituarsi alla nuova versione, ma far contente in un colpo solo centinaia di milioni di persone non è certo impresa semplice.
Gli esperti di design e usabilità di Google hanno lavorato a lungo e sperimentato molte soluzioni prima di rilasciare il nuovo look del motore di ricerca.
Il sistema adottato è chiaro, ma subirà probabilmente qualche modifica già nel corso dei prossimi mesi una volta valutata la risposta degli utenti.
Alcune prove sono state per ora accantonate e prevedevano uno sfondo azzurrino per le pagine, un bottone di ricerca blu (sperimentato per qualche mese nella versione in inglese), barre orizzontali per dividere le diverse tipologie dei risultati.
Ci è andata bene così.

Curiosità :
A causa della sua popolarità, nella lingua inglese è nato il verbo " to google ", col significato di " fare una ricerca sul web "; con lo stesso significato, in tedesco è nato il verbo " googeln " e in Italia il verbo " googlare " ( pron: guglare ) o googolare ( pron: gugolare, che recentemente si è imposta come versione autonoma,  "gugolare " ).
Una particolarità di Google è quella che in determinate date il caratteristico logo cambia, proprio come se fosse un calendario, indicando l'avvenimento speciale accaduto quel determinato giorno.

Nessun commento:

Posta un commento

Thank you so much...I love your comments.
Have a wonderful day.
by giorno26 ღ